ASSOCIAZIONE “siAmo la Sicilia”.

E’ un’Epifania amara quella di oggi a Palermo ed in Sicilia: è così da 38 lunghi anni!


Il 6 gennaio 1980 veniva assassinato a Palermo il Presidente della Regione Piersanti Mattarella, uno dei migliori Presidenti della Regione che la Sicilia abbia mai avuto.

49351435 1022477137941309 2284297464687099904 n
INEGUAGLIATO RESTA IL SUO TENTATIVO DI FARE PULIZIA NEL PARTITO IN CUI MILITAVA, LA DEMOCRAZIA CRISTIANA, NELLA SOFFOCANTE BUROCRAZIA DELLA REGIONE SICILIANA E NELLA “PALUDE” DELLA “CLASSE DIRIGENTE” SICILIANA.
Nella nostra Terra questo certamente gli procurò più nemici che amici. Questa era vera…Rivoluzione!
Piersanti Mattarella fu uno strenuo difensore della Sicilia e dell'Autonomia Siciliana. Credeva fermamente nell'Unità d'Italia, ma anche nella specialità della sua Regione e considerava l'istituzione autonomistica un patrimonio prezioso da custodire e la difese sia di fronte al Governo Nazionale che alle Istituzioni Europee.
Su questo efferato delitto, uno dei tanti che ha privato questa Terra delle sue persone migliori, non è mai stata fatta completa luce. Un omicidio politico piu’ che mafioso e sulle cui indagini, come ha ricordato spesso anche Piero Grasso, uno dei magistrati che per primo ha indagato sul caso ci sono stati "depistaggi" e restano ancora molti "punti oscuri".
Noi ricordiamo gli insegnamenti ed il sacrificio di questo grande Uomo, nella speranza che servano di esempio per il futuro della nostra Sicilia e siano “faro” per il comportamento dei nostri “politici”.
Grazie Presidente Piersanti Mattarella...... Lei si che era un Rivoluzionario. Onore a Lei.Riposi in pace.

siAmo la Sicilia.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Il nostro sito utilizza i cookies per offrire la migliore esperienza di navigazione

Utilizzando il presente sito web l'utente accetta questo uso di cookie.