ASSOCIAZIONE “siAmo la Sicilia”.

albero

A Palermo trovate l'albero piu' grande d'Europa.


Per vedere l’albero più grande d’Europa dovete andare a Palermo, in Sicilia.
Nel meraviglioso centro storico del capoluogo troverete un Ficus Macrophylla a Piazza Marina, all’interno del Giardino Garibaldi: un albero che è alto più di 30 metri, con una circonferenza che supera i 20 metri. Nel 1863 l’architetto Filippo Basile progettò è costruì questo Giardino, sul piano della Marina di Palermo (che oggi si chiama piazza Marina). È un tipico esempio di giardino all’Inglese.
Diverso dal giardino all’Italiana, si distingue per gli spazi, che seguono linee e forme più simili a quelle dei paesaggi naturali, diverse dalle rigide simmetrie e geometrie.
Villa Garibaldi, al suo interno, vanta quindi la presenza dell’albero più grande d’Europa. Il Ficus macrophylla è noto anche come Ficus magnolioide o Fico della Baia di Moreton. Si tratta di un grande albero sempreverde della famiglia delle Moraceae, con rami di radici aeree colonnari che, raggiungendo il terreno, diventano tronchi supplementari.
Sono, dunque, come dei pilastri che favoriscono il sostegno del grande peso acquisito dalla sommità dell’albero. Con i suoi 10mila metri cubi di chioma, il Ficus di piazza Marina ha ottenuto il suo prezioso primato.
La storia di Piazza Marina
La piazza, fino al Medioevo, era una palude collegata col porto cittadino della Cala. Nel XIV secolo, durante la dominazione angioina, si fecero dei lavori di bonifica. Si venne così a creare un terreno libero utilizzato dalla Santa Inquisizione per l'esecuzione capitale degli eretici provenienti dalle vicine prigioni dello Steri. Nel 1863, Filippo Basile progettò la Villa Garibaldi, e sistemò di fronte al Palazzo delle Finanze la barocca Fontana del Garraffo, progettata da Paolo Amato e scolpita da Gioacchino Vitagliano, fino a quel momento sita nella piazza omonima nel mercato della Vucciria, posta tra la via Argenteria e la via dei Frangiai. Da tempo importante piazza della movida palermitana, nel dicembre del 2009 è nato un consorzio per la creazione di un centro commerciale naturale e per spingere il comune alla pedonalizzazione della piazza. La pedonalizzazione ha preso corpo in alcune aree della piazza a partire dal 2014.
Nel gennaio 2011 il Comune di Palermo ha appaltato il rifacimento di tre piazze storiche cittadine includendo piazza Marina. Il progetto prevede il ripristino della pavimentazione e dell'arredo urbano, il restauro della recinzione di villa Garibaldi, il rifacimento dell'illuminazione della piazza, della fontana del Garraffo e l'illuminazione di villa Garibaldi.
Al suo interno vi si trova l'ottocentesca Villa Garibaldi. A caratterizzare la piazza sono anche i numerosi edifici storici che la delimitano, tra i quali palazzo Chiaramonte o Steri, attuale sede del rettorato dell'Università degli Studi di Palermo, palazzo Galletti di San Cataldo, palazzo Fatta, palazzo Notarbartolo di Villarosa Dagnino, l'hotel de France, il teatro Libero, palazzo Mirto, la chiesa di Santa Maria dei Miracoli, il Palazzo delle Finanze antica Vicaria, la chiesa di San Giovanni dei Napoletani, la chiesa di Santa Maria della Catena, il Museo delle marionette, la fontana del Garraffo.

siAmo la Sicilia

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Il nostro sito utilizza i cookies per offrire la migliore esperienza di navigazione

Utilizzando il presente sito web l'utente accetta questo uso di cookie.