ASSOCIAZIONE “siAmo la Sicilia”.

A partire dal 24 aprile 2019 per la prima volta nella storia, saranno aperte al pubblico le torri del  Duomo di Cefalù (Palermo).

Lo ha annunciato il Vescovo Mons. Marciante poche settimane fa: una decisione presa a nove secoli dalla costruzione della basilica, che dal 2015 è patrimonio UNESCO ed inserita nel percorso arabo normanno insieme alle cattedrali di Palermo e Monreale.
Il pubblico potrà salire lungo i gradini e affacciarsi dalle bifore a partire dalle 19 del 24 aprile. L’apertura delle torri si collega al progetto “Itinerarium Pulchritudinis” che include anche la visita al chiostro, alla cappella del palazzo vescovile e al tesoro del duomo.
L’iniziativa della Curia mira a una riqualificazione dell’area di uno dei luoghi turistici più suggestivi della Sicilia. Il duomo di Cefalù fu fatto edificare a partire dal 1131 da re Ruggero II come atto di ringraziamento per uno scampato naufragio. Solo nel 1267 la cattedrale fu definitivamente consacrata. Oltre alle due torri che affiancano la facciata, il duomo custodisce preziosi mosaici bizantini.

SiAmo la Sicilia

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Il nostro sito utilizza i cookies per offrire la migliore esperienza di navigazione

Utilizzando il presente sito web l'utente accetta questo uso di cookie.