Paolo Giaccone - Un eroe dimenticato. Un medico integerrimo di cui nessuno parla più.


Paolo Giaccone fu assassinato a colpi di pistola tra i viali alberati del Policlinico di Palermo l' 11 agosto 1982. La Struttura fu poi intitolata a suo nome qualche settimana prima della strage di via Isidoro Carini che avrebbe fermato l'impegno di Carlo Alberto Dalla Chiesa. Fu anche Presidente dell'AVIS Regionale.
Giaccone divideva il suo impegno tra l'istituto di medicina legale che dirigeva e le consulenze per il palazzo di giustizia.
Aveva ricevuto l'incarico di esaminare un'impronta digitale lasciata dai killer che nel dicembre 1981 avevano scatenato una sparatoria tra le vie di Bagheria con quattro morti come risultato. L'impronta era di un killer della cosca di Corso dei Mille ed era l'unica prova che poteva incastrare gli assassini. Il medico ricevette delle pressioni perché aggiustasse le conclusioni della perizia dattiloscopica. Giaccone rifiutò ad ogni invito e ogni minaccia e il killer fu condannato all'ergastolo.
siAmo la Sicilia