ASSOCIAZIONE “siAmo la Sicilia”.

Palermo patrimonio dell'UNESCO

GRANDE RICONOSCIMENTO MA OCCORRE UNA POLITICA COSTANTE DI SOSTEGNO E TUTELA DEL PATRIMONIO ARTISTICO SICILIANO E UN MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI SOCIO/AMBIENTALI DI PALERMO E DELLA SICILIA.

Il circuito arabo-normanno di Palermo e delle cattedrali di Monreale e Cefalù, è entrato nella lista dell'Unesco come patrimonio dell'Umanità.

Siamo felici di questo riconoscimento, perché è un canale per valorizzare la parte migliore di queste meravigliose città ed esprimiamo vivo apprezzamento per il Grande lavoro del Sindaco Leoluca Orlando e di tutta l’Amministrazione comunale.
L'itinerario arabo-normanno, che ha avuto il riconoscimento Unesco, è costituito da nove monumenti, di cui sette solo a Palermo, come il Palazzo Reale con la cappella Palatina, la chiesa di San Giovanni degli Eremiti e quella di Santa Maria dell'Ammiraglio (nota come chiesa della Martorana), la chiesa di San Cataldo, la Cattedrale di Palermo, il palazzo della Zisa, ponte dell'Ammiraglio.

Gli ultimi due sono le cattedrali, con i rispettivi chiostri, di Cefalù e Monreale.

Con questo riconoscimento (il settimo) la Sicilia diventa la regione italiana con il più alto numero di siti Unesco.
Apprendiamo che è stato costituito un comitato di Pilotaggio del sito 'Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale", che speriamo faccia un buon lavoro.
Ma per tutelare la bellezza e la grandezza culturale, artistica e storica di Palermo e della Sicilia, occorre che oltre ai proclami e alle celebrazioni del momento, le Istituzioni e le Amministrazioni locali si adoperino costantemente per rendere meglio presentabile e più accogliente Palermo e tutta la Sicilia agli occhi dei turisti,
Purtroppo, spesso, la cattiva amministrazione, il degrado, la sporcizia che regna sovrana dovunque, i cumuli di immondizie, le vie di comunicazione assolutamente insufficienti, non sono certamente il migliore biglietto da visita della nostra meravigliosa città e di tutti gli incantevoli siti artistici e turistici della Sicilia.


Ci auguriamo che questo ulteriore prestigioso riconoscimento serva da incentivo a migliorare le condizioni sociali, economiche e culturali dell’Isola.
E che la “politica” spesso distratta da “altro” metta in atto tutti gli strumenti più idonei a sviluppare il turismo in Sicilia, che potrebbe vivere solo di questo.
Noi siAmo qui e non mancheremo di dare il nostro contributo in maniera costruttiva.


Stiamo preparando, in tal senso, delle iniziative partendo proprio da Palermo, che sottoporremo alle competenti funzioni amministrative comunali e regionali.

Altro in questa categoria: « Video vari

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Il nostro sito utilizza i cookies per offrire la migliore esperienza di navigazione

Utilizzando il presente sito web l'utente accetta questo uso di cookie.